calze-running

Tipologie e vantaggi delle calze da running

Lo sport fa bene al fisico e alla mente, ma far bene lo sport significa avere dei risultati eccellenti e soprattutto duraturi nel tempo. Jogging e atletica sono tra le attività predilette degli italiani che spendono volentieri quando si tratta di trovare la scarpa giusta, ma sottovalutano il suo elemento complementare: le calze da running. Questa tipologia di calze tecniche offre numerosi vantaggi, tra cui l’esaltazione delle caratteristiche tecniche della scarpa utilizzata con relativo miglioramento della prestaziona, sia in allenamento che in gara, e la riduzione al minimo del rischio infortuni e lesioni ai legamenti o traumi da stress. Inoltre chi pratica attività fisica non dovrebbe mai rinunciare alle calze tecniche perché sono le uniche in grado di lasciare il piede sano e asciutto.

 

  • Le calze da running sono i guanti dei piedi

 

Le calze tecniche sono molto diverse dai tradizionali calzini in spugna.Vestono i piedi come i guanti vestono le mani. Se fino a qualche anno fa erano poco considerate, ora sono importanti quanto il resto dell’abbigliamento. Le calze da running hanno tre caratteristiche specifiche:

  1. sono morbide per garantire il massimo della comodità sia durante le sessioni di allenamento sia in gara dove l’atleta non può rischiare di avvertire un senso di disagio alla pianta del piede;
  2. sono dotate di plantare anatomico che avvolge il piede e lo mantiene stabile e sono senza cuciture. L’assenza di cuciture sulle calze tecniche è una caratterisitca peculiare e imprescindibile. La zona delle cuciture infatti è quella che si usura più facilmente causando abrasioni, occhi di pernice o vesciche al piede, ecco perché sulle calze da running non c’è mai.
  3. n più, grazie ai forellini presenti, le calze tecniche assicurano sempre la giusta temperatura e la corretta ventilazione evitando che i piedi a contatto con il calore diventino umidi e scivolino nella scarpa. Un vantaggio che si apprezza soprattutto in primavera e in estate.

 


  • Le diverse tipologie delle calze running

 

Le calze tecniche si dividono in due tipi principali: quelle a struttura differenziata (dette così perché sono rinforzate alla punta e al tallone) e quelle a compressione graduata che sono lunghe fino al ginocchio e garantiscono una circolazione sanguigna più fluida che a sua volta aumenta l’ossigenazione del cuore e del corpo.

Nello specifico, le calze da running a compressione graduata, che si ispirano alle calze elastiche post-operatorie o contenitive per chi accusa problemi venosi, sembrano in grado di smaltire più rapidamente l’acido lattico.

Sta tutto nella compressione: “forte” intorno alla caviglia, diminuisce d’intensità man mano che la calza risale la gamba. In questo modo i muscoli si affaticano meno, il lattato viene smaltito prima e i tempi di recupero si riducono notevolmente (con conseguente miglioramento della prestazione sportiva).

Chi decide di acquistare le calze a compressione graduata deve verificare con attenzione la vestibilità: se non sono perfettamente stese e stringono troppo sotto il ginocchio diventano dannose perché rallentano l’afflusso di sangue. La lunghezza delle calze tecniche non è rilevante a fini dell’attività. Vanno bene lunghe, basse alla caviglia o del tipo fantasmino. In vendita si trovano anche le calze da running “antishock” che, grazie ai punti critici rafforzati, promettono di assorbire i colpi di un forte impatto su superfici dure come l’asfalto.

 

  • Il materiale delle calze running

 

Il tessuto delle calze da running è fondamentale. In commercio esistono calze in cotone classico e biologico e in fibra di bambù. Ma quelle più diffuse e vendute sono le calze da running sintetiche cioè in poliammide e poliestere, due materiali che uniscono la capacità traspirante a quella della resistenza. Il filato può essere grosso o sottile e va scelto in base alla destinazione d’uso. In genere, le calze da running lunghe sono sempre realizzate con un’alta percentuale di elastan e fibre Hi-tech.Altra caratteristica delle calze running è la sanificazione. Quando le calze non sono lavate in modo corretto possono essere portatrici di funghi. Per ovviare a quest’inconveniente, si possono acquistare calze da running trattate con l’argento per un effetto antibatterico a ogni lavaggio.

 

  • Utilizzo delle calze da running

 

Comprese le diverse calze tecniche, la scelta deve cadere sul tipo più adeguato allo scopo. Le calze da running per disputare una maratona sono quelle leggere e a compressione graduata perché con il passare del tempo non eserciteranno pressione sul piede sottoposto a uno sforzo prolungato, se invece si deve affrontare una gara di velocità o un allenamento intenso, ma relativamente breve, è opportuno usare le calze tecniche rinforzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *